Mentre Sabaudia prepara il suo primo festival: SFF - Sabaudia Film Fest, Latina resta a guardare

Ritratto di Giuliano Francesco
A Sabaudia, dal 10 al 18 luglio, si terrà la prima edizione del SFF – Sabaudia Film Festival, il primo festival di cinema italiano dedicato alla commedia, diretto dal critico giornalista cinematografico Franco Montini, presidente del SNCCI (Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani), e realizzato dall’agenzia di comunicazione integrata ‘Zigzag’ di Andrea Zagami.
Questo Festival propone una sezione composta da otto fra le più riuscite commedie dell’ultima stagione cinematografica e una sezione composta da cinque opere prime selezionate fra le commedie uscite al cinema nella stagione cinematografica 2014/2015; una retrospettiva di sei film sulla commedia balneare dal titolo ‘Filmare’ ed una serie di incontri con registi e autori, denominati ‘Confronti’, per discutere della storia della commedia italiana e del suo futuro.
Il pubblico, attraverso una votazione, decreterà il vincitore del premio per la miglior commedia tra gli otto film proposti nel concorso. Una giuria di esperti, presieduta da Walter Veltroni e composta da Paola Casella, Andrea Purgatori, Giacomo Scarpelli e Piero Spila, assegnerà non solo il premio per la migliore commedia opera prima, scelta fra i 5 esordi di questo genere usciti in sala nella stagione 2014-15, ma anche i riconoscimenti per il ‘miglior attore’, la ‘migliore attrice’ e ‘l’attore e l’attrice rivelazione’. La giornalista di Sky Tg 24, Olivia Tassara, condurrà le serate.
Le proiezioni, tutte a ingresso libero fino ad esaurimento posti, si svolgeranno all’aperto nell’Arena del Cinema, con 600 posti, allestito in viale Umberto I nelle adiacenze del Palazzo del Comune. Gli appuntamenti della retrospettiva ‘Filmare’ saranno in programma presso la Corte del Palazzo Comunale, mentre gli incontri della sezione ‘Confronti’ si terranno presso il Centro di documentazione ‘Angiolo Mazzoni’.
Il festival asseconda la vocazione cinematografica di Sabaudia che, anche per la sua architettura urbanistica, è stata spesso utilizzata come set in ‘Divorzio all’italiana’, ‘La voglia matta’, ‘Amore mio aiutami’, ‘Compagni di scuola’, ‘Storia di Piera’, ‘Non ti muovere’, ‘Il caimano’, che  sono solo alcuni dei numerosi film girati nella città pontina, adoperata come relativa location di alcune scene importanti.
Sabaudia è da sempre un luogo abitualmente frequentato da registi, attori, produttori, sceneggiatori ed è anche per questo motivo che l’amministrazione comunale, e in prima persona il sindaco Maurizio Lucci, ha deciso di promuovere e organizzare il festival. La scelta di dedicare attenzione alla commedia nasce dalla semplice constatazione che, pur nel già vario e variegato panorama delle kermesse cinematografiche esistenti, nel nostro Paese, mancava una manifestazione che si occupasse di un genere che per altro è da sempre quello di maggior successo nella cinematografia nazionale.
Il SFF - Sabaudia Film Festival si avvale sia di prestigiosi partner di livello nazionale come BNL Gruppo BNP Paribas, Poste Italiane e Rapax Sportswear, sia del sostegno delle più importanti strutture ricettive di Sabaudia come gli hotel Oasi di Kufra, Le Dune e San Francesco, sia del contributo di importanti realtà locali come Beton Black, Conad Superstore e Schiaffini Travel.
Francesco Giuliano